DETRAZIONI FISCALI 2017

Approvata la Legge di Bilancio che ha previsto la proroga delle detrazioni fiscali, l’ecobonus al 65% e la detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia al 50%.

Prorogato di un anno, fino al 31 dicembre 2017, della misura della detrazione al 65 per cento per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. ecobonus).

Per gli interventi di riqualificazione energetica relativi a parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari del singolo condominio, la misura della detrazione al 65 per cento è prorogata di cinque anni, fino al 31 dicembre 2021. La misura della detrazione potrà aumentare fino al 75% per particolari interventi di riqualificazione energetica.

Il Bonus del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia è prorogato di un anno, fino al 31 dicembre 2017.

Accanto alla detrazione per lavori di recupero immobiliare, è stato prorogato fino al 31 dicembre 2017 anche il connesso bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Niente proroga invece per il bonus giovani coppie, la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili nuovi per le giovani coppie, coniugate o conviventi da almeno tre anni che acquistano la prima casa.

La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto una nuova detrazione conosciuta come “sismabonus” : per chi esegue interventi relativi all’adozione di misure antisismiche a decorrere dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 viene prevista una detrazione Irpef del 50% che potrà raggiungere l’85%, ripartita in cinque quote annuali di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi. Tale beneficio si applica non solo agli edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2), ma anche agli edifici situati nella zona sismica 3 (in cui possono verificarsi forti terremoti ma rari).

Translate »